Le fosse biologiche ed il loro funzionamento

La fossa Imhoff.

Quando non ci sono le fognature possiamo trovare le fosse settiche imhoff.
Le fosse settiche imhoff, sono delle fosse biologiche che consentono una depurazione economica e sicura. In queste vasche confluiscono i liquidi e le sostanze di scarico sia delle acque bianche che nere. La funzione delle fosse settiche imhoff, non è diversa dalle altre, si tratta di raccogliere materiali dalle abitazioni, chiarificarli e successivamente di espellerli. Possono essere costruite in vari materiali, dal polietilene, pvc o vetroresina.
Come tutte le fosse biologiche richiedono una manutenzione regolare e periodica che dev’essere fatta da ditte specializzate che forniscono sia uomini che mezzi idonei a questo tipo d’intervento che deve essere fatto a norma di legge.
Le fosse imhoff per essere efficaci al 100% devono avere dei sistemi aggiuntivi di depurazione, come filtri biologici e piante efficaci per la depurazione.

Case di campagna o piccoli condomini, quando non dispongono di condutture delle rete fognaria pubblica, usano fosse settiche in cemento. Queste fosse settiche servono per la raccolta dei liquidi di scarto.
In genere sono vasche interrate che contengono dei dispositivi per la depurazione. In queste vasche i fluidi vengono filtrati dalle sostanze solide che si depositano, mentre quelle che rimangono in sospensione vengono digerite da specifici microrganismi che le depurano. Per installare le fosse settiche si devono avere autorizzazioni e si devono rispettare delle norme molto severe.
Inoltre alle regole nazionali si deve far riferimento anche alla norme locali, come ad esempio quelle comunali.
Una fossa settica in cemento se ben installata e se viene eseguita una buona manutenzione può durare anche 40 anni.
Perchè duri nel tempo si deve fare la manutenzione regolarmente con personale qualificato, non si deve sovraccaricare con l’aumento di acqua rispetto a quella prevista nella media giornaliera, non usare additivi, non immettere carta e altri materiali che possono intasare.

La fossa biologica cemento è come una cisterna, una vasca di raccolta interrata, dove si depositano tutte le sostanze liquide che si eliminano in complessi abitaitvi o case. In questa fossa arrivano le acque di scarto di tutti gli scarichi quindi dal bagno alla cucina. In alternativa a questo tipo di fossa esiste oggi la fossa biologica in plastica, in genere in PVC.
Le fosse biologiche in cemento sono usate prevalentemente in contesti dove esiste un sistema fognaio di riferimento. Le sostanze di scarico sedimentano nel basso, mentre le sostanze come i grassi rimangono in superficie, tutte le sostanze sono sottoposte all’azione enzimantica di digestione per l’attività dei microorganismi che si vengono a formare all’interno.
In questo modo si evitano gli intasamenti.

La fossa Settica.

Funzionamento fossa biologica?
Dopo la prima parte che ci ha introdotto nel mondo del funzionamento delle fosse biologiche, vediamo adesso quali materiali ed altre informazioni utili si devono sapere. I materiali di costruzione delle fosse biologiche sono diversi tra loro, ad esempio si può usare il cemento, ma il costo è elevato, oppure si possono usare materiali come vetroresina, PVC o polietilene, plastica che hanno una buona resistenza e sono più economiche. Le fosse biologiche possono essere moncamerali, bicamerali e tricamerali.
In genere non sono dimensioni, forma o materiale utilizzato che determinano il corretto funzionamento della fossa biologica. Il corretto funzionamento di una fossa biologica è dato dall’evitare la formazione di ingorghi, otturazioni e cattivi odori, grazie anche ad un comportamento d’uso virtuoso. Le fosse biologiche funzionano grazie ad un’azione di sedimentazione delle sostanze di scarto che si depositano e a quella di chiarificazione, grazie all’azione anaerobica dei micorganismi delle sostanze liquide.
Avvenute queste azioni, la parte liquida, nel caso delle fosse imhoff, può essere dispersa nel terreno circostante. Le fosse biologiche sono soggette al rispetto di severe leggi e soprattutto devono prevedere che la manutenzione sia fatta periodicamante da personale qualificato e con attrezzature idonee, proprio nel rispetto delle norme vigenti.